Grazie al Maestro Oscari, che ha portato per la prima volta l’Aikido a Parma nel 1975, oggi è possibile praticare questa meravigliosa disciplina marziale in molte palestre della città di Parma.

La realtà piuttosto fiorente dal lontano ’75 ad oggi, ha dato esito ad una continua nascita ed espansione di scuole diverse, gestite da vari Maestri. Possiamo dire che a Parma, partendo dal Budokwaj, palestra storica e principale origine delle arti marziali, dal ’75 ad oggi e dopo 40 anni di attività della stessa, finalmente anche l’Aikido è entrato a far parte nelle più importanti discipline marziali in ambito territoriale, più conosciute al mondo. Giorgio Oscari, il primo Maestro “nostrano”, fulcro di partenza e allo stesso tempo vertice di riferimento tecnico verso la maggior parte dei i Maestri abilitati in Parma e provincia, ha dato esito a questo importante sviluppo della disciplina in ambito territoriale, ma anche in tante altre città a livello Nazionale. Lui stesso ha contribuito nel corso degli anni a favorirne l’espansione a livello Internazionale, in ambito europeo, con altri importanti e famosi Maestri di riferimento mondiale nell’Aikido. Il Budokwaj di Parma quindi, nel nostro territorio, è stata la prima palestra d’eccezione in ambito marziale, grazie anche ai 40 anni di attività del maestro Giambertone Salvatore che ha ospitato con tanta cura e attenzione l’Aikido e tante altre discipline orientali in tutti questi anni e che, in prima persona, ha visto nascere, crescere ed espandersi questa, ma soprattutto nostra, meravigliosa arte marziale che è l’Aikido. I consueti corsi oggi presso il Budokwaj, vengono gestiti dai maestri Massimo Alfieri e Giancarlo Denti allievi di riferimento del maestro Giorgio Oscari, sotto la responsabilità tecnica del Maestro Alfieri e la supervisione del capo scuola di cui ne è dirigente lo stesso M° Oscari, il quale riprenderà frequentemente a condurre importantissimi stage di aggiornamento tecnico mensili o bimestrali in sede Budokwaj e presso la palestra di allenamento Ego Village di Collecchio. Un ringraziamento particolare verso il Maestro Roberto Gulì direttore e responsabile tecnico del Dojo Aikido Itai Doshin e di tutti i suoi allievi che hanno partecipato allo stage di sabato, ma che contribuiscono insieme a noi, in collaborazione alla Takemusu Aiki Club Collecchio, ad organizzare ogni evento e iniziative in ambito provinciale. Infine, si ringraziano tutti i partecipanti provenienti da altre scuole che hanno voluto partecipare con grande affetto e in onore della vecchia amicizia, auspicandoci davvero un grande riavvicinamento e soprattutto una ricostituzione di un’atmosfera amichevole, serena, divertente, responsabile e rispettosa ma soprattutto senza conflitti o competizioni personali che servono solo a distruggere l’armonia e l’unione creata in tanti anni con tanta fatica, sacrificio e dedizione. In fondo è questo che vuole la filosofia dell’Aikido.

Un sincero ringraziamento.

M° Massimo Alfieri

Annunci